BANDO PER SOSTEGNI ALLO SVILUPPO DELLA COMPETITIVITA' DEI SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI, ARTIGIANALI E MANIFATTURIERI

Periodo apertura bando: 
da 10/10/2018 a 20/12/2018

E’ pubblicato nel B.U.R. n. 41 del 10 ottobre 2018 il BANDO PER L’ACCESSO INDIVIDUALE ALLA MISURA 19 SOTTOMISURA 19.2 DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020 DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA, STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE DEL GAL MONTAGNA LEADER AZIONE 1.7 “SVILUPPO DELLA COMPETITIVITA’ DEI SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI, ARTIGIANALI E MANIFATTURIERI”.

FINALITA’:

L’Azione è finalizzata a creare strumenti adatti ad aumentare la competitività delle imprese del settore tradizionale della filiera del coltello diffondendo tra le aziende un diverso atteggiamento nei confronti dell’aggregazione e inducendo le stesse a ricorrere a meccanismi aggregativi per raggiungere dei miglioramenti nella capacità commerciale attraverso sinergie ed economie di scala. 

Da un punto di vista economico i benefici che le aziende possono ottenere da una razionalizzazione dei costi di produzione e da una riorganizzazione del sistema di commercializzazione sono sicuramente rilevanti ed indispensabili per il mantenimento e l’incremento dei propri volumi di attività. 

La finalità specifica è il sostegno al riposizionamento competitivo delle imprese dell’area GAL, tramite il supporto a progetti congiunti che prevedano l’aggregazione di più imprese e la costituzione di “reti di impresa”.

BENEFICIARI:

1. I beneficiari del presente bando sono:

a) PMI (come definite dall’allegato I al regolamento (UE) n. 702/2014) della filiera del coltello, la cui attività è riferita al codice ATECO 2007, 25.7 “fabbricazione di articoli di coltelleria, utensili e oggetti di ferramenta” e che svolgano la propria attività e che abbiano sede o stabilimento in area GAL;

b) Associazioni di categoria delle imprese che abbiano l’ambito di competenza territoriale ed una sede in area GAL;

c) Ente pubblico che abbia l’ambito di competenza territoriale all’interno dell’area GAL.

2. Possono beneficiare degli aiuti del presente bando, i progetti presentati dalle aziende di cui al comma 1 lettera a), aderenti ad aggregazioni di imprese composte da almeno tre (3) imprese costituite nelle seguenti forme:

a) raggruppamento temporaneo di imprese;

b) accordo di progetto scritto;

c) contratto di consorzio;

d) contratto di rete.

Possono beneficiare altresì i progetti presentati da:

a) associazioni di categoria di cui al comma 1 lettera b) o enti pubblici di cui al comma 1 lettera c) che presentino un progetto che preveda il coinvolgimento di almeno tre (3) imprese del settore produttivo locale (di cui al comma 1 lettera a));

b) società di capitali con almeno tre (3) imprese socie del settore produttivo locale (di cui al comma 1 lettera a)).

TERRITORIO INTERESSATO:

Il presente bando si applica alle operazioni attuate nelle aree rurali C e D della regione Friuli Venezia Giulia corrispondenti ai seguenti comuni (area del GAL Montagna Leader):

Area Rurale C: Arba, Aviano, Budoia, Caneva, Castelnovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Fanna, Maniago, Meduno, Montereale Valcellina, Pinzano al Tagliamento, Polcenigo, Sequals, Travesio, Vajont;

Area Rurale D: Andreis, Barcis, Cimolais, Claut, Clauzetto, Erto e Casso, Frisanco, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Vito d’Asio.

OPERAZIONI AMMISSIBILI:

Sono ammissibili le operazioni che prevedono la realizzazione di interventi riguardanti i prodotti del sistema produttivo locale del coltello relativi a:

a)         operazioni di informazione finalizzate ad accrescere il livello di conoscenza degli operatori, dei tecnici e dei consumatori sulle caratteristiche principali e i vantaggi dei prodotti quali a titolo esemplificativo e non esaustivo la qualità, i metodi e i processi di produzione;

b)         operazioni di promozione commerciale e pubblicitaria finalizzate alla diffusione della conoscenza dei prodotti;

c)         operazioni di promozione commerciale e pubblicitaria finalizzate alla diffusione della conoscenza del territorio tramite le sue produzioni.

INTENSITÀ DEL SOSTEGNO:

  1. Nel caso di enti pubblici o associazioni che nell’ambito del progetto finanziato non esercitano attività rilevanti ai fini commerciali, il sostegno è erogato in conto capitale secondo le seguenti aliquote:

-          Enti pubblici nella misura del 100%

-          Associazioni nella misura del 60%

  1. Nel caso di PMI o di enti pubblici o associazioni che nell’ambito del progetto finanziato esercitino attività rilevanti ai fini commerciali, il sostegno è erogato in conto capitale a titolo di «de minimis». L’aliquota di sostegno è del 60% della spesa considerata ammissibile.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

1.         Il beneficiario presenta la domanda di sostegno a pena di inammissibilità dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul BUR del bando ed entro il 20 dicembre 2018, secondo una delle seguenti modalità:

a)         compila, sottoscrive con firma digitale e trasmette la domanda corredata degli allegati in formato elettronico sul portale del Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN), www.sian.it;

b)         in caso di mancata funzionalità del SIAN, debitamente comprovata, entro il termine sopra indicato, compila, sottoscrive e trasmette, esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo montagnaleader@pec.it , la domanda di sostegno, redatta a pena di inammissibilità utilizzando il modello di cui all’allegato A) e corredata della documentazione di cui all’articolo 18; entro 90 giorni dalla scadenza del termine di cui sopra, riproduce solamente la domanda in formato elettronico su SIAN secondo le modalità indicate alla lettera a).

L’organismo responsabile del bando è il Gruppo di Azione Locale (GAL) Montagna Leader.

TERMINI PER LAPRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

Dal giorno 11 ottobre 2018 ed entro il 20 dicembre 2018.

PER INFORMAZIONI:

MONTAGNA LEADER S.C. A R.L.

Via Venezia 18 - 33085 Maniago

Telefono: 0427 71775

Mail: gal@montagnaleader.org

PEC : montagnaleader@pec.it